Cerca
  • Italian Bikers

La Tunisia è sicura, ma... Restate in contatto, perché arrivano belle novità.



Dopo un’estate in cui, soprattutto in Italia, le cose sembravano essersi messe davvero bene, la pandemia ha ricominciato a mordere.

Da noi, obiettivamente, il contagio è molto più sotto controllo rispetto ad altri Paesi (vedi Spagna, Francia e UK), ma i viaggi all’estero restano complicati.

Sotto la nostra lente abbiamo soprattutto la Tunisia, meta di uno dei nostri tour più belli.

I nostri contatti istituzionali di quel Paese ci dicono che la situazione contagi è molto controllata anche là, con tassi di crescita bassi e assolutamente gestibili.

Il problema sta nei protocolli che, giustamente, i diversi Stati si danno per prevenire la diffusione del contagio.

Secondo il DPCM del 7 settembre scorso, chi si reca in Tunisia deve sottoporsi al tampone, mentre al rientro in Italia è prevista una quarantena che si traduce in un isolamento fiduciario al termine del quale si deve compilare un’autocertificazione.

Insomma, una complicazione che, lo capiamo bene, sta frenando molti di noi che, una volta rientrati in patria, hanno necessità di tornare operativi sul posto di lavoro.

Il tour in Tunisia resta, comunque, una meta sicura e affascinantissima.

Per questo, manteniamo attive le prenotazioni e stiamo a vedere come cambiano le regole mese dopo mese.

Ma, nel frattempo, non stiamo con le mani in mano.

Stiamo preparando nuovi pacchetti sicuri e molto accessibili per i nostri riders.

Restate in contatto, e presto avrete belle novità.

Grazie a tutti.

33 visualizzazioni1 commento